BENVENUTI A ISTINE
LE RADICI DELLA NOSTRA FAMIGLIA ANCORATE NEL TERRENO DI RADDA IN CHIANTI, COME QUELLE DELLE NOSTRE VIGNE
IL SANGIOVESE NEL SANGUE E NON POTER FARE ALTRO CHE ESALTARLO
logo-fivi-bianco
FAMIGLIA E ORIGINI
L’azienda vinicola è piuttosto recente e di proprietà della famiglia Fronti, le cui origini sono orgogliosamente contadine.
Nel 1959 Bruno Fronti crea dal nulla un’attività di servizi in agricoltura, fatta poi crescere con successo grazie alla collaborazione con i figli Fabio e Stefano.
Agrichianti oggi è tra le aziende più affermate nel movimento terra, impianto vigneti e gestione del verde.
Lavorando nel settore vitivinicolo da moltissimi anni, nel 1982 vengono acquistati i primi terreni per impiantarci i nostri vigneti.
Oggi possediamo quasi 20 ettari vitati, principalmente nel comune di Radda in Chianti e anche nel comune di Gaiole in Chianti.
Questi vigneti non sono accorpati, bensì in appezzamenti separati.
Per molti anni il vino prodotto con le nostre uve, salvo una piccola parte che veniva tenuta per il consumo famigliare, veniva venduto sfuso ad altre cantine, fino alla vendemmia 2009, quando finalmente viene realizzata la prima bottiglia con la nostra etichetta.
L’AZIENDA ISTINE
Con l’inserimento in azienda della seconda generazione, è naturale iniziare una propria produzione in bottiglia.
La vendemmia 2009 e le prime 3.000 bottiglie di Chianti Classico rappresentano concretamente quella che da sempre è la grande passione per il vino, andando così ad integrare e completare l’attività di famiglia.
L’impegno per il futuro è di evolvere e crescere, pur restando fedeli alle tradizioni e al nostro territorio, cercando di esaltare il più possibile ciò che la natura ci offre e le peculiarità viticole delle zone più alte della regione del Chianti.

Siamo biologici certificati dalla vendemmia 2016. Crediamo nel rispetto della natura, delle persone che lavorano in vigna e di coloro che apprezzano il vino nel bicchiere.

organic-logo
CHIANTI CLASSICO
Il territorio del CHIANTI (dove si produce solo vino CHIANTI CLASSICO e non semplicemente CHIANTI) viene delimitato già nel 1916, ed è attualmente compreso tra le province di Firenze e Siena, nei comuni di Castellina in Chianti, Gaiole in Chianti, Greve in Chianti e Radda in Chianti per intero e, in parte, quelli di Barberino Val d’Elsa, Castelnuovo Berardenga, Poggibonsi, San Casciano Val di Pesa e Tavarnelle Val di Pesa.
Nel 1984 il vino prodotto in questo territorio ottiene, tra i primi in Italia, la DOCG (Denominazione di Origine Controllata e Garantita).
RADDA IN CHIANTI
Radda in Chianti è un grazioso villaggio medievale, racchiuso da imponenti mura di cinta.
Situato su un poggio tra le valli dell’Arbia e della Pesa, ha origini antichissime. Nella campagna
circostante sono stati trovati numerosi insediamenti etruschi,
e molti nomi di luoghi riportano ancora oggi l’eco di un’origine così lontana.
Abitato fin dal IX secolo a.C. viene citato in una pergamena del 1002 a.C.
Il paese conserva la pianta medievale caratterizzata da stretti vicoli che portano alla piazza del paese,
dove si affaccia la Chiesa di San Niccolò.
Oggi Radda, con i suoi splendidi dintorni, è divenuto un’ambita meta turistica per chi ama il buon vino e la natura.
E’ una cittadina piccola, molto attiva, dove vengono organizzati numerosi eventi:
dal passaggio dell’Eroica, gara ciclistica su biciclette d’epoca, alla ormai nota manifestazione Radda nel Bicchiere.
I VIGNETI
I terreni non sono in un unico corpo, bensì in appezzamenti separati e con caratteristiche ben distinte. Ciò che li accomuna è sicuramente l’elevata altitudine e il suolo prevalentemente roccioso, con prevalenza di calcari marnosi (Galestro e Alberese), ottima combinazione per l’esaltazione del Sangiovese chiantigiano. Freschezza, eleganza, mineralità e quindi armonia, sono le parole chiave di questo vitigno straordinario.
CRU
Dalla vendemmia 2012 nasce il progetto della vinificazione separata del Sangiovese secondo la provenienza della vigna, ottenendo così vini diversi in base alle caratteristiche specifiche di esposizione, suolo e altitudine.
Raccontiamo quindi la nostra realtà attraverso il migliore Sangiovese raccolto nella Vigna Istine (tra Radda e Castellina), quello raccolto nella Vigna Casanova dell’Aia (nei pressi del paese di Radda) e infine quello proveniente dalla Vigna Cavarchione (a Vertine, Gaiole in Chianti).

Nel cuore del Chianti Storico, sulla strada che unisce Radda a Castellina in Chianti, completamente immersa e isolata dai boschi, l’alta Vigna d’Istine ci regala una  meravigliosa vista su Radda e Panzano in Chianti.

Estensione: circa 5 Ha
Altitudine: tra i 480 e i 550 m s.l.m. (uno dei vigneti più alti del Chianti)
Terreno: ricco di scheletro con alternanza di calcari marnosi come Alberese e Galestro e leggera presenza di quarzo;
Esposizione: Nord-Ovest
Densità: 5.000 ceppi/ha piantati nel 2002

Nei pressi del paese di Radda in Chianti, questa è la vigna storica della famiglia, che è stata reimpiantata di recente. Qui vivono ancora i ricordi di quando la vendemmia era una festa.

Estensione: circa 4,5 ha
Altitudine media: 500 m s.l.m.
Terreno: ricco di scheletro con alternanza di calcari marnosi (Alberese e Galestro) e buona presenza di argilla
Esposizione: Sud
Densità: 5000 ceppi/ha piantati dal 2014 al 2018

Siamo a Gaiole, in prossimità dello storico borgo di Vertine, una delle vigne più giovani oggi in produzione, piantata in parte nel 2009 e in parte nel 2010.
Prima vendemmia 2013

Estensione: circa 6 ha
Altitudine media: 430 m s.l.m.
Terreno: molto ricco in scheletro con alternanza di calcari marnosi con prevalenza di Galestro
Esposizione: Est- Sud-Est.
Densità: 5.000 ceppi/ha piantati nel 2009/2010

I VINI
La volontà è quella di produrre vini che rispecchiano il territorio, rispettando l’ambiente e vinificando le nostre uve da vitigni autoctoni.
  • Istine
  • Casanova Dell’Aia
  • Vigna Istine
  • Vigna Cavarchione
  • Levigne
  • Rosato d’Istine
logo-completo
La Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti (FIVI) è
un’associazione nata nel 2008 con lo scopo di rappresentare la
figura del viticoltore di fronte alle istituzioni, promuovendo la
qualità e autenticità dei vini italiani. Per statuto, possono aderire
alla FIVI solo i produttori che soddisfano alcuni precisi criteri:
“Il Vignaiolo FIVI coltiva le sue vigne, imbottiglia
il proprio vino, curando personalmente il proprio
prodotto. Vende tutto o parte del suo raccolto in
bottiglia, sotto la sua responsabilità, con il suo nome e
la sua etichetta”.
DOVE SIAMO
Località Istine
53017 Radda in Chianti (SI)
CONTATTACI
ph./fax +39 0577733684
info@istine.it